fbpx
Il Portale di enigmi online

Il Segreto dell’Area 51

Il 20 Settembre è previsto un assalto alla famosa base Americana. Ma cosa è celato veramente al suo interno?

Difficile trovare qualcuno che non conosca l’Area 51. Si tratta di una base militare situata in mezzo al deserto del Nevada, circa 80 miglia a nord-ovest di Las Vegas. Il vero nome della struttura è Nevada Test and Training Range, tuttavia la stragrande maggioranza delle persone la conosce con il nome di Area 51 o con altri epiteti iconici, come Dreamland, Paradise Ranch e Groom Lake.

Il segreto dell'Area 51

Nonostante tutti sappiano indicativamente dove si trovi l’Area 51, raggiungerla è tutt’altro che semplice. La base fa infatti parte di una sconfinata zona militare grande poco più della Sicilia e lungo le recinzioni ci sono innumerevoli torrette di guardia con militari armati intenti a pattugliare il perimetro. Insomma, se state progettando una scampagnata in quelle zone, vi consigliamo di portarvi dietro un armamentario consono (e una buona dose di fortuna).

Ma perché l’Area 51 suscita così tanta curiosità tra ufologi, complottisti e cospirazionisti vari?

U.F.O.

La maggior parte degli appassionati crede che l’Area 51 sia il luogo in cui è stata nascosta la fantomatica navicella aliena avvistata in New Mexico il 2 Luglio 1947, nella cittadina di Roswell. La notizia venne smentita dall’aviazione statunitense poco dopo la sua diffusione, dichiarando che l’oggetto precipitato al suolo fosse un pallone metereologico e non un Oggetto Volante non Identificato di natura extraterrestre. In molti tuttavia non credettero a questa versione dei fatti, reputandola falsa ricostruzione volta a mantenere la segretezza sul ritrovamento di corpi e manufatti alieni, i cui resti sarebbero appunto stati portati all’interno dell’Area 51.

Avvistamento Ufo Roswell

Tali voci si rafforzarono quando nel 1987 un uomo di nome Robert Lazar sostenne durante un’intervista in televisione di aver lavorato a un progetto top secret proprio nell’Area 51 e di aver studiato per anni la natura e la tecnologia dei dischi volanti. Nonostante queste affermazioni si rivelarono false e molte bugie sul passato dell’uomo vennero a galla (sia sui suoi titoli di studio che sulle posizioni lavorative che sosteneva di aver ricoperto), in molti videro quelle dichiarazioni come un’ulteriore conferma dei loro sospetti. Inoltre l’estrema segretezza che da sempre circonda la base e il fatto che il governo americano non ha mai ammesso a chiare lettere la sua esistenza, non fanno che accrescere la convinzione che dentro l’area 51 sia celato qualcosa che deve restare nascosto agli occhi del mondo.

Test Nucleari e Operazioni Militari

L’Area 51 deve la sua fama anche alla sua posizione geografica. Essa confina infatti con la regione Yucca Flat del NTS, un’area proibita dove sono stati eseguiti la stragrande maggioranza degli esperimenti nucleari da parte del governo statunitense. È anche molto vicina a una delle più grandi discariche di scorie nucleari sulla Terra, ovvero Il deposito di Yucca Mountain.

Fallout nucleare Area 51

La base aerea vicino al Groom Lake, inoltre, sembra essere molto diversa dalle altre: sarebbe qui infatti che vengono provati nuovi ordigni, aerei, droni e armi dal potenziale bellico devastante. Ci sono poche prove delle operazioni aeree condotte all’interno dell’area, a causa dell’altissimo livello di segretezza. Niente si sa invece delle attività svolte nei sotterranei, di cui non esiste alcun tipo di video o immagine.

Durante la seconda Guerra Mondiale qui furono svolte prove di artiglieria e di bombardamento. Dopo la fine del conflitto la zona venne abbandonata fino al 1955, ovvero fino ai test dell’U-2, un aereo spia dell’esercito americano. Tale operazione venne però interrotta il 5 luglio 1857 a causa di un enorme fallout causato da una serie di test atomici, che costrinse il personale di bordo all’evacuazione completa.

Solo suggestione?

Probabilmente le ragioni delle leggende riguardanti l’Area 51 sono da ricercarsi nella psicologia umana. Trattandosi di una base militare segreta, infatti, sembra naturale che il governo americano voglia tenere nascoste le attività che si svolgono al suo interno. Visto che qui vengono presumibilmente testate e sviluppate armi, elicotteri, aerei da guerra, droni e altre tecnologie belliche, è normale che ciò debba avvenire lontano dagli occhi del pubblico.

Ma è proprio ciò che viene tenuto nascosto a suscitare maggiore curiosità. Basta un vuoto di informazioni a far galoppare l’immaginazione ed ecco che ciò che potrebbe essere tranquillamente spiegato razionalmente si trasforma in storie di veicoli spaziali, corpi extraterrestri e tecnologie aliene.

Ciononostante il mito dell’Area 51 rimane e sembra destinato a perdurare ancora a lungo. Molti paesi stanno investendo sul turismo generato da complottisti e ufologi, arrivando a cambiare nomi di locali e strade al fine di renderli più tematici (la strada statale che costeggia l’Area 51, cioè la vecchia Nevada State Route 375, è stata ribattezzata Extraterrestrial Highway). Se anche voi siete rimasti affascinati dalle voci su questo luogo misterioso e volete prendere parte al raid organizzato il 20 Settembre non ci resta di augurarvi buona fortuna. E se siete in difficoltà, ricordatevi di correre come Naruto!


Sei appassionato di enigmi, avventure interattive e giochi online? Allora prepara i bagagli e incamminati alla ricerca della leggendaria terra perduta di Enigmatopia. Il tuo viaggio parte da qui.

Per non perdere neanche un articolo o un enigma segui la pagina Facebook di Enigmatopia, il portale di enigmi online e la pagina Instagram: ogni giorno un gioco per tutti i gusti!

Lascia un commento

Chiudi il menu