fbpx
Il Portale di enigmi online

Il Manoscritto Voynich – il codice mai decifrato

Simboli incomprensibili, inquietanti immagini di donne nude, piante mai viste prima. Questo il contenuto del libro più misterioso al mondo.

È considerato il testo più misterioso del pianeta, e non a caso. Si tratta del Manoscritto Voynich, un antico tomo scritto e illustrato a mano risalente al XV secolo e che da oltre cento anni mette alla prova crittografi, linguisti e scienziati che tentano di decifrarne l’oscuro contenuto. Ad accrescere il fascino del libro, oltre alla presenza di lettere incomprensibili appartenenti a una lingua mai vista prima, contribuisce un corollario di immagini ancora più strane e inquietanti: Donne nude immerse in vasche dallo strano liquido verdastro, arcani simboli pseudo-alchemici dal significato ignoto, piante e alberi mai visti prima sulla faccia della terra.

Ma qual è la storia di questo affascinante libro? Scopriamolo insieme.

manoscritto voynich

Il testo prende il nome da Wilfrid Voynich, libraio polacco che lo acquistò nel 1912 in Italia, per la precisione nella Villa Mondragone di Frascati, sede di un collegio gesuita. Non ci volle molto prima che lo studioso si accorgesse del bizzarro contenuto del testo, composto da lettere e simboli ignoti. Inoltre Voynich trovò all’interno del tomo una piccola nota scritta dall’antico rettore dell’università di Praga nonché medico reale di Rodolfo II di Boemia, imperatore del Sacro Romano Impero a cavallo tra il 16° e il 17° secolo. In questa lettera il cortigiano chiedeva a Athanasius Kircher, suo fido amico e noto poligrafo dell’epoca, di decifrare lo strano libro per lui. Da allora il manoscritto ha iniziato a suscitare la curiosità di tantissimi studiosi, generando una miriade di teorie e possibili soluzioni per decifrarne il codice.

Il testo è suddiviso in varie sezioni:

  • Botanica

Forse la sezione più misteriosa. I 66 fogli che costituiscono questa sezione, infatti, presentano illustrazioni di strane piante non riconducibili a nessuna specie botanica finora conosciuta. Qualcuno ha sollevato l’ipotesi che possa trattarsi di esemplari di cannabis e oppio, inseguendo la teoria che l’autore fosse in realtà un medico ebreo, i quali erano all’epoca rinomati per la grande conoscenza del mondo vegetale.

manoscritto voynich piante
Nel Manoscritto Voynich ci sono 113 disegni di piante mai viste
  • Astronomica (o Astrologica)

Qui sono presenti vari diagrammi che sembrano collegati a stelle e pianeti. Molti studiosi del Voynich vi hanno rivisto dei segni zodiacali e anche le didascalie che accompagnano le illustrazioni sembrano essere vagamente associabili ai nomi delle costellazioni. Tuttavia si tratta di teorie mai dimostrate e anche in questo caso stabilire quale sia il vero contenuto di questa sezione è veramente ostico.

  • Biologica

Questa è sicuramente la parte più inquietante dell’intero manoscritto. All’interno di queste pagine sono presenti infatti numerose illustrazioni di figure femminili immerse in delle vasche ripiene di uno strano liquido verdastro, collegate tra loro da primitive tubazioni intestinali. Le donne sono tutte completamente nude e hanno un’espressione assente, quasi come se fossero state drogate. Il significato di queste misteriosi immagini è tutt’ora ignoto e nessuno è riuscito a capire con certezza di che tipo di macabro esperimento si tratti o cosa siano i macchinari che ospitano le donne. Nei fogli non è presente alcun tipo di figura maschile.

manoscritto Voynich donne
Donne nude immerse in uno strano liquido amniotico
  • Farmacologica

Il nome deriva dalla presenza di fiale e ampolle simili a quelle presenti nelle farmacie medioevali. Oltre ad esse ci sono anche illustrazioni di radici e piccole piante riconducibili ad antiche erbe medicinali.

Le teorie

In tantissimi nel corso dell’ultimo secolo hanno provato a decifrare il misterioso codice celato nel manoscritto Voynich e in molti hanno sostenuto di averne trovato la soluzione. Tali teorie, tuttavia, sono state sempre rigettate dalla comunità scientifica e al giorno d’oggi il testo è considerato ancora indecifrato. Vediamo insieme le ipotesi più accreditate.

  • Una lingua artificiale

La teoria della lingua filosofica o artificiale è stata portata avanti da William Friedman e John Tiltman. I due studiosi hanno infatti riconosciuto nella assillante ripetizione di sillabe del Voynich una suddivisione dei termini in macro-categorie, associabili a prefissi standard che per questo motivo si ripresentano in continuazione nel testo. Tuttavia la nascita delle lingue filosofiche è posteriore a quella del Voynich e quindi questa ipotesi è stata rigettata.

  • Il metodo della Griglia

Gordon Rugg ha avanzato l’ipotesi che il testo potrebbe essere stato generato con l’ausilio di una griglia forata che avrebbe permesso di selezionare solo alcuni dei prefissi, parti centrali e suffissi delle parole. Questo spiegherebbe la complessità del testo e la ripetizione insistente di molte sillabe. Tuttavia anche in questo caso la teoria non ha portato alla risoluzione del messaggio ed è quindi rimasta una semplice ipotesi.

  • Ipotesi moderne

È molto recente (2018) la proposta avanzata dall’ingegnere Ahmet Ardiç, il quale sostiene che il testo sarebbe una versione traslitterata del turco antico, per via di alcune similitudini nelle costruzioni morfologiche. Ancora più recente è la teoria di Gerard Cheshire dell’università di Bristol. Secondo la sua ricerca il Voynich sarebbe un’enciclopedia di alchimia, erboristeria, medicina e astrologia realizzata da un gruppo di monache domenicane. Tuttavia molti medievisti hanno rigettato questa interpretazione, ritenendola infondata e priva di metodo.

  • Un falso

Molti pensano che il testo sia semplicemente un falso e per questo rifugga a ogni possibile interpretazione. Addirittura Luigi Serafini, autore del moderno Codex Seraphinianus, più volte definito il libro più strano del mondo, ritiene che il manoscritto sia uno scherzo architettato dall’antico braccio destro dell’imperatore.

manoscritto Voynich

Sei appassionato di enigmi, avventure interattive e giochi online? Allora prepara i bagagli e incamminati alla ricerca della leggendaria terra perduta di Enigmatopia. Il tuo viaggio parte da qui.

Per non perdere neanche un articolo o un enigma segui la pagina Facebook di Enigmatopia, il portale di enigmi online e la pagina Instagram: ogni giorno un gioco per tutti i gusti!

Lascia un commento

Chiudi il menu